La cura dell’aglio

Questa antica ricetta, che la medicina ayurvedica e quella tibetana si contendono, è un potente rigeneratore dell’organismo: cura ogni problema dell’apparato gastro-intestinale, l’ipertensione arteriosa, i disturbi bronco-polmonari, libera il sangue dai grassi, migliora il metabolismo basale e rafforza la vista, diminuisce il peso corporeo, rende più lucida la mente e potenzia la sessualità.

INGREDIENTI

  • 300 g di aglio rosso Dimarino sbucciato
  • 150 g di alcol a 90°

 

PROCEDIMENTO

L’aglio dev’essere tagliato a piccoli pezzi e pestato in un mortaio. In seguito va posto in un vaso a chiusura ermetica con l’aggiunta dell’alcol e conservarlo al fresco per 10 giorni. Trascorso il tempo necessario il composto va filtrato e lasciato riposare ancora per 2 giorni. Successivamente va messo in un contagocce e si assume rispettando le seguenti regole per 12 giorni ponendo le gocce in 50 g di latte:

La cura può terminare qui o volendo continuare fino a esaurimento del prodotto va preso per 3 volte al giorno sempre 25 gocce. Terminata la cura non è consigliato ripeterla prima di 5 anni.

Ringraziamo la signora Annamaria per averci fornito questa ricetta.