Torricella Peligna: personaggi noti ed eventi

Nell’ultimo articolo su Torricella abbiamo accennato brevemente al famoso scrittore italo-americano John Fante le cui origini torricellane sono ormai conosciute in tutto il mondo. Suo padre, Nicola Fante, emigra da Torricella agli inizi del secolo scorso per raggiungere gli Stati Uniti stabilendosi precisamente nello stato del Colorado. John nasce a Denever nel 1909, nel corso degli anni insegue il suo sogno di diventare scrittore e, non senza sacrifici, ci riesce. Nel 2009, l’anno del centenario della sua nascita, il comune di Torricella Peligna gli ha intitolato una Mediateca e, sempre a lui, è dedicato il Festival letterario “Il Dio di mio padre” che dal 2006 ogni anno, alla fine di agosto, si tiene nel paese d’Abruzzo che vide nascere suo padre.

Altri personaggi noti originari di Torricella sono: Ettore Troilo che nel 1943 fu fondatore e comandante del gruppo partigiano “Brigata Maiella”, il musicista Vincenzo Bellini, lo storico critico e teorico teatrale Silvio D’Amico, Vincent Persichetti compositore e pianista statunitense, insegnate di musica alla Juliard School. Ultima, solo in senso cronologico, l’attrice italiana Silvia Colloca la cui madre ha origini torricellane dove tuttora si reca spesso in vacanza con il marito Richard Roxburgh (anche lui celebre attore internazionale) e i loro due figli.

Riguardo gli eventi che danno rilievo al nostro paese, oltre al Festival dedicato a John Fante di cui abbiamo già parlato, Torricella Peligna negli ultimi anni ha avuto un notevole risalto mediatico, sia a livello locale che regionale, grazie alla manifestazione “Arte, musica & gusto”. Giunta quest’anno alla settima edizione, raccoglie sempre numerosissime presenze da tutte le città d’Abruzzo e non solo e si svolge nel corso dell’ultima decade del mese di luglio. Caratterizzata dalla doppia notte bianca, la manifestazione enogastronomica itinerante, da sempre affascina e attira migliaia di visitatori anche per la suggestiva location che la accoglie: l’antico borgo di Torricella, Le Coste. Il paese vecchio è costruito intorno alla Chiesa Madre di San Giacomo, la quale, attualmente, si trova proprio al centro tra la città antica e quella nuova. Un evento di tale portata riesce a ottenere anche più di 30.000 presenze in un solo week-end offrendo concerti gratuiti di importanti e celebri cantanti italiani. Tra gli ospiti più illustri si annoverano: MaxGazzè, Daniele Silvestri, Simone Cristicchi, Le Vibrazioni, Edoardo Bennato, Sud Sound System e nell’edizione 2014 l’ospite d’onore è stato Alex Britti.

Eventi di minor risalto mediatico, ma ugualmente belli e importanti per i residenti e abitanti di paesi limitrofi sono: la festa della birra “Beer in the woods”, organizzata dalla Consulta giovani locale (formata da ragazzi di età compresa tra i 15 e i 30 anni); la festa degli Alpini organizzata, sia in inverno che in estate, dal gruppo A.N.A. di Torricella; le feste patronali organizzate annualmente dai vari comitati feste. Ultimo ad essere menzionato, ma non meno importante degli altri, è il Festival dei Piccoli, un evento canoro realizzato interamente da bambini e adolescenti, una tradizione arrivata quest’anno alla 50° edizione che vede protagonisti i bambini impegnati in una gara canora arricchita anche da balletti e scenette varie. L’associazione Oratorio San Giacomo, lo scorso mese di agosto, ha anche organizzato una versione estiva dell’evento con la partecipazione di tutti i vincitori delle passate edizioni, per rivivere le avventure che hanno caratterizzato questi primi 50 anni di festival.

Insomma a Torricella Peligna non ci si annoia mai!!!

Fonti: